Categoria IV: relazione.

Discorsi sull’Essere, da Parmenide in poi, sono fioriti in ogni forma nel corso della storia del pensiero occidentale. L’idea di indagare ontologicamente ha sempre affascinato chiunque, siamo sempre rimasti accecati dalla supposta luminosità di ciò che “è” ma non ci è mai concesso vedere.
Ciò che c’è di davvero importante, sul piano della nostra esistenza, non potrebbe essere invece l’idea di relazione?
Essere, in fondo, non è nient’altro che relazionarsi. Siamo sicuri che la relazione sia solamente un predicato dell’essere? “l’essere si dice in molti modi”, la relazione è solo uno di questi modi o potrebbe essere qualcosa di più?
Non esiste nulla che sia “per sé”, questo significa che tutto è “per altro”. Se tutto è “per altro”, sarebbe più esatto dire che non succede mai che si “è” e basta. Si è in quanto si è immersi in un reticolo di relazioni.

E’ difficile uscire dalla comune percezione individuale di noi stessi. Siamo stati allevati, educati secondo certi schemi mentali per cui è importante ciò che si è, ciò che si deve essere e non veramente ciò che si fa. E’ ciò che facciamo, il nostro agire e il nostro patire fanno di noi quel che siamo, dovremmo mettercelo in testa. Io per primo.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...